Mirano Summer Festival, apertura col botto:
Baby K per la serata inaugurale

L’artista dei record è la seconda big annunciata dopo Elettra Lamborghini.
Patron Favaretto: “Festival sostenibile per la città, i lunedì senza musica”

Dalle hit delle vacanze al palco del Mirano Summer Festival. Il secondo big ad essere annunciato alla kermesse miranese è un botto d’esordio: sarà infatti Baby K ad aprire la manifestazione, il 30 giugno, prima serata di un mese di festival che solo pochi giorni fa ha incassato l’ok di una tappa dell’atteso tour estivo di Elettra Lamborghini. Sempre più inserito nelle tournèe-tormentone, il Mirano Summer Festival 2023 si preannuncia ancor più scintillante, grazie al traino di serate organizzate in collaborazione con le radio più ascoltate del territorio (Radio Company, Radio WoW e Radio Padova), ma che proporrò anche live di artisti di primo piano che il patron Paolo Favaretto non ha ancor finito di annunciare.

Baby K, al secolo Claudia Nahum, nata a Singapore ma cresciuta a Londra, è considerata l’artista italiana dei record. Ricordarla con la hit “Roma-Bangkok” è riduttivo: nella sua carriera ha collaborato con artisti tra i più importanti del panorama musical, da Tiziano Ferro a Major Lazer ed è stata l’unica artista italiana ad aver ottenuto nell’era digitale un disco di diamante da FIMI, proprio grazie a “Roma-Bangkok”. Nel 2020 ha riconfermato il record di artista più vista su Vevo dal 2009 ad oggi, con tre dei suoi videoclip in classifica tra i primi dieci. Nel 2021 è diventata la prima artista italiana a totalizzare un miliardo di views sul suo canale YouTube.

Con queste credenziali di tutto rispetto, Baby aprirà dunque la kermesse partecipando alla serata inaugurale del 30 giugno, grazie a Radio WoW, confermando in questo modo il tenore di un’edizione tutta da ballare.

Una programmazione che prende sempre più forma ma Paolo Favaretto annuncia anche che, accanto ai grandi concerti, l’organizzazione ha deciso di plasmare un festival che sia sempre più sostenibile per la città. «Ci rendiamo conto – afferma il patron – che un mese di musica, grandi numeri e grande pubblico, possa anche incontrare qualche resistenza: per questo abbiamo deciso di “spegnere” la musica tutti i lunedì (il 3, 10, 17 e 24 luglio), perché il Mirano Summer Festival è in città e per la città. Ribadiamo l’intenzione di portare solo benefici e ci impegneremo affinché questo significhi pubblico e indotto, ma anche iniziative benefiche a favore di realtà locali e un calendario di serate a misura di cittadino».

You may also like

Il Mirano Summer Festival scalda in motori! Annunciato il primo BIG: Elettra Lamborghini

Kermesse in programma nell’area degli  impianti sportivi di Mirano dal 30 giugno al 31 luglioIl patron Favaretto: «Saremo internazionali, presto altri nomi di primo piano» Tre mesi esatti alla serata inaugurale del Mirano Summer Festival, che torna ad animare l’area degli impianti sportivi di Mirano per la 17esima volta, dal 30 giugno al 31 luglio […]

Mirano Summer Festival, via ai lavori. Musica a partire da venerdì 1° luglio

Sono iniziati, nell’area degli impianti sportivi, i lavori di allestimento del Mirano Summer Festival, che si svolgerà nella sua tradizionale location, e finalmente a pieno regime dopo la pandemia, dal 1° al 31 luglio. Ad organizzare la manifestazione sono come sempre i volontari dell’Associazione Volare 4.0-APS. Nei prossimi giorni il programma dei lavori procederà a […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *